A Roma circa il 14% degli alunni va in una scuola che dichiara 0 pc

Ma, tra le città maggiori, è anche seconda per percentuale di alunni in scuole con oltre 10 pc

L’alta quota di alunni che frequentano scuole per cui il dato non è disponibile è tutt’altro che eccezionale, se si confronta la capitale con le altre maggiori città italiane. Isolando le 6 città italiane con oltre mezzo milione di abitanti, in tutte – tranne Genova – almeno due quinti degli studenti vanno in una scuola per cui l’informazione non risulta censita. In particolare Milano (38,6%), Roma (già citata con il 40,5%), Torino (42,6%), Palermo (46,6%) e infine Napoli, dove superano la metà del totale (52,8%).

Il dato mostra la distribuzione degli alunni per numero di pc nella scuola che frequentano (2018/19).

FONTE: elaborazione openpolis - Con i Bambini su dati Miur
(ultimo aggiornamento: sabato 1 Settembre 2018)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.