A maggio superato il 32% di atti ispettivi a cui il governo Draghi ha risposto

Come si è evoluta nel tempo la capacità di rispondere agli atti di sindacato ispettivo del governo Draghi

Gli atti di sindacato ispettivo che il parlamento ha presentato al governo Draghi sono stati oltre 7.500. L’attuale esecutivo presenta una percentuale di risposta simile a quella degli esecutivi precedenti dell’attuale legislatura. Nei primi mesi l’esecutivo ha faticato a tenere il passo. Adesso si assiste a un lieve recupero. Nel mese di maggio infatti si è arrivati al 32,2% di risposte agli atti di sindacato ispettivo. Il dato più alto dall’insediamento dell’esecutivo, anche se ancora lontano da livelli accettabili.

I dati sono aggiornati al 31 maggio 2022. Negli atti presentati sono esclusi i ritirati, trasformati e decaduti.

FONTE: elaborazione e dati openpolis
(ultimo aggiornamento: giovedì 7 Luglio 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.