Il divario del sud Italia sui tassi di occupazione

Per valutare in modo completo la situazione occupazionale del nostro paese, è necessario analizzare la questione a livello regionale. Storicamente, in Italia esistono gravi discrepanze tra le regioni e il tasso di occupazione non costituisce un’eccezione.

|

Il corriere del mezzogiorno 13 Maggio 2019

L’approfondimento economico del Corriere del mezzogiorno riprende il tema del basso tasso di occupazione che caratterizza il nostro paese e in particolare le regioni del sud Italia.

L’articolo riprende il nostro approfondimento “L’Italia è ancora lontana dall’obiettivo Ue sul lavoro” dove abbiamo evidenziato come le regioni del nord si trovino tutte sopra la media nazionale del 62,3% di occupati mentre le regioni meridionali occupano le ultime posizioni. Nel 2018 tra la provincia autonoma di Bolzano e la Sicilia sono ben 35 i punti di differenza nella percentuale di occupati.

 

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.