Gli asili nido in Italia e in Europa

L’offerta di asili nido e servizi prima infanzia non è omogenea nel paese. Sono soprattutto il mezzogiorno e le aree interne a soffrire di una carenza generalizzata di questo servizio. Due fratture che pesano molto nella condizione di un territorio.

|

Il Corriere della Sera 20 Luglio 2021

Sul Corriere della Sera – Buone notizie si parla di asili nido in Italia e in Europa. Nel farlo il quotidiano di via Solferino riprende i nostri dati sul tema, frutto degli approfondimenti realizzati insieme all’impresa sociale Con i bambini.

Quando si parla di carenze di nidi e servizi prima infanzia in alcune aree del paese, è frequente l’argomentazione per cui alcuni territori ne avrebbero meno bisogno, per ragioni sociali o culturali.

In base ai dati relativi al 2018, oltre 18 punti separano il centro-nord, dove sono 32 i posti ogni 100 bambini, dall’Italia meridionale, dove sono appena 13,5. Quasi 14 punti dividono i comuni polo (31,6%), baricentrici in termini di servizi, da quelli periferici e ultraperiferici (17,8%), collocati a oltre 40 minuti dai centri maggiori.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.