Gli acquisti di mascherine nella pandemia

Più di 18mila lotti indetti per 24,5 miliardi di euro, di cui oltre 22 miliardi attraverso procedure semplificate. Sono alcune delle cifre più significative sugli acquisti di beni e servizi da parte delle amministrazioni pubbliche italiane in più di due anni di pandemia.

|

La Verità 31 Maggio 2022

L’apertura del quotidiano La Verità di oggi è dedicata al nostro ultimo approfondimento sui bandi indetti dalle amministrazioni pubbliche italiane nell’emergenza Covid, oggetti del nostro osservatorio dedicato.

Nei 26 mesi di pandemia sono state impiegate ingenti risorse per l’acquisto di beni e servizi utili al contrasto del Covid, pari a circa 24,5 miliardi di euro (quasi un miliardo al mese, in media).

Oltre il 90% dei bandi indetti è stato assegnato attraverso procedure semplificate, facilitate dal regime di emergenza.

Dopo l’inizio della pandemia e proprio in virtù dello stato di emergenza, furono messe in campo una serie di iniziative eccezionali, come la creazione della struttura del commissario straordinario per l’emergenza Covid-19, diretta prima da Domenico Arcuri e poi da Francesco Paolo Figliuolo.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.