Torino, solo il centro e la parte est superano i 2.000 euro al metro quadro

Più verde è il colore della zona, maggiore è il valore immobiliare medio

Nel caso di Torino, emerge la spaccatura tra le zone più centrali, dove il valore medio immobiliare (secondo le stime effettuate da Istat per la commissione periferie della scorsa legislatura) supera ampiamente i 2.000 euro al metro quadro, e il resto della città, al di sotto di quella soglia.

Il dato presentato, calcolato da Istat per la commissione periferie dalla XVII legislatura, mostra una stima ponderata dei valori immobiliari (€/mq), basata sui dati dell’osservatorio del mercato immobiliare del 2016.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i Bambini su dati Istat e Omi
(ultimo aggiornamento: mercoledì 5 Luglio 2017)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.