Meno dell’80% degli studenti italiani raggiunge un livello di competenze finanziarie di base

Percentuale di studenti che raggiungono il livello 2 o superiore in alfabetizzazione finanziaria (2018)

Nel confronto con gli altri paesi, gli studenti del nostro paese mostrano un livello più basso in termini di competenze raggiunte. Il 79,1% consegue il livello base, contro una media Ocse dell’85,3%. Molto lontano dalle quote raggiunte in paesi come Estonia, Canada, Polonia e Finlandia, dove la percentuale supera il 90%.

Il livello 2 è considerato il livello base nelle competenze finanziarie. A quel livello gli studenti cominciano ad applicare la loro conoscenza di prodotti finanziari comuni e di termini e concetti finanziari comunemente utilizzati. Sono in grado di utilizzare informazioni date per prendere decisioni finanziarie in contesti immediatamente rilevanti per loro. Sanno riconoscere il valore di un budget semplice e interpretare le caratteristiche fondamentali di documenti finanziari di uso quotidiano. Sanno applicare singole operazioni numeriche di base, inclusa la divisione, per rispondere a domande in ambito finanziario. Mostrano una comprensione delle relazioni tra diversi elementi finanziari come l’importo dell’utilizzo e dei costi sostenuti.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i Bambini su dati Ocse-Pisa e Invalsi
(ultimo aggiornamento: venerdì 8 Maggio 2020)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.