In quasi 20 mesi di emergenza Covid sono stati messi a bando più di 19 miliardi di euro

Importi base d'asta e importi di aggiudicazione dei lotti Covid per tipologia di fornitura (esclusi gli accordi quadro)

Dal 31 gennaio 2020 al 14 settembre 2021 sono stati indetti bandi per complessivi 19,1 miliardi di euro. Quasi la metà di questi importi (il 46%, pari a 8,8 miliardi di euro) si riferiscono a lotti per l’acquisto di mascherine e dispositivi di protezione individuale. 2,9 miliardi (il 15,4% del totale) si riferiscono a prodotti o servizi per l’analisi, come test e tamponi. Rispetto ai mesi scorsi cresce la rilevanza delle spese per la campagna vaccinale, che al settembre 2021 cubano il 14,6% del totale: 2,8 miliardi di euro.

L’elaborazione include importi di bandi emanati da tutte le amministrazioni pubbliche italiane, esclusi quelli relativi ad accordi quadro. L’importo a base d’asta è il prezzo fissato alla pubblicazione del lotto. L’importo di aggiudicazione è il prezzo effettivo con cui l’azienda si è aggiudicata il lotto. Nella tipologia “altro” sono comprese tutte le forniture non riconducibili alle altre categorie.

FONTE: openpolis - osservatorio bandi Covid
(ultimo aggiornamento: martedì 14 Settembre 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.