In Italia settentrionale il rischio di povertà o esclusione sociale si concentra a ovest

Percentuale di popolazione a rischio povertà o esclusione sociale nelle regioni del nord Italia (2018)

Le regioni del nord-ovest, Liguria, Piemonte e Lombardia, hanno le più alte percentuali di persone a rischio povertà o esclusione sociale. Sono superate solo dalla provincia di Trento a quota 20,6%.

Il dato considera l’insieme di persone: a rischio povertà (guadagnano meno del 60% del reddito mediano nazionale), in condizioni di deprivazione materiale (non riescono a pagare affitto, riscaldamento), che vivono in famiglie a bassa intensità di lavoro (gli adulti lavorano meno del 20% del proprio tempo di lavoro potenziale).

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Eurostat
(ultimo aggiornamento: venerdì 30 Agosto 2019)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.