Il 65% degli importi sono affidati con procedure negoziate senza pubblicazione del bando

Percentuale di importi a base d'asta dei lotti Covid per tipo di procedura seguita (esclusi accordi quadro)

Dall’inizio della pandemia, la procedura più frequentemente adottata è quella negoziata senza previa pubblicazione del bando, disciplinata dall’articolo 63 del codice degli appalti. Rappresenta circa 2/3 degli importi messi a bando, al netto degli accordi quadro. Alle procedure negoziate, seguono gli affidamenti diretti, di cui la maggioranza è in adesione ad un accordo quadro. Ulteriori 1,2 miliardi (9,3% circa) sono affidamenti diretti senza accordo quadro, cioè senza alcun confronto competitivo tra operatori economici.

L’elaborazione non include gli importi banditi attraverso accordi quadro.

Nella categoria “Altro” sono state aggregate le seguenti procedure, inferiori a 100 milioni di euro ciascuna alla data di aggiornamento: procedura negoziata senza previa indizione di gara (settori speciali); confronto competitivo in adesione ad accordo quadro/convenzione; non classificato; affidamento diretto per variante superiore al 20% dell’importo contrattuale; affidamento diretto a societa’ in house; procedura ristretta; procedura competitiva con negoziazione; procedura negoziata con previa indizione di gara (settori speciali).

FONTE: openpolis - osservatorio bandi Covid  
(ultimo aggiornamento: mercoledì 17 Marzo 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.