Apprendimenti degli adolescenti quasi sempre più bassi nelle aree interne

Percentuale media di risposte corrette nei test Invalsi di italiano (II superiore, a.s. 2016/17)

Confrontando i risultati Invalsi degli adolescenti che vivono nelle aree interne con il dato medio regionale emergono 2 cose. La prima è che, con poche eccezioni, i punteggi degli adolescenti dei comuni interni sono più bassi di quelli dei loro coetanei.

La seconda è che la condizione educativa delle aree interne non è omogenea in tutto il paese. In Valle d’Aosta e in Trentino, la percentuale di risposte corrette supera il 60% tra gli alunni delle aree interne: un punteggio più alto delle rispettive medie regionali. Mentre non raggiungono il 50% nelle aree interne di Sardegna e Calabria, e si trovano poco sopra questa soglia in Sicilia e Marche.

Dati non disponibili per Molise e provincia autonoma di Bolzano.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i Bambini su dati Agenzia per la coesione territoriale
(ultimo aggiornamento: domenica 1 Gennaio 2017)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.