VISUALIZZA
Articoli (68) Esercizi (1) Numeri (27) Rassegna stampa (42) Eventi (5)

Propaganda social, speso oltre mezzo milione per le europee Europee 2019

Partiti e candidati spendono sempre più soldi in inserzioni politiche online. Il tema ormai non si può più ignorare, ma il parlamento continua a non intervenire.

Fondazioni e associazioni politiche, il governo ci riprova Think tank

Con il decreto crescita l'esecutivo ha cercato di rimediare alle norme troppo vaghe inserite nella legge anticorruzione. Sono stati fatti passi in avanti, ma alcuni forti dubbi rimangono.

Decreti attuativi, un primo passo verso una vera apertura dei dati Foia

Ad inizio aprile abbiamo fatto una richiesta di accesso agli atti (Foia) alla presidenza del consiglio. Dopo un mese è arrivata la risposta: un primo passo, che però non deve essere l'ultimo.

Candidati alle europee, tra scelte pubblicitarie e incarichi incompatibili Caricometro

Politici pluricandidati, e altri che al parlamento europeo non andranno mai. Molte delle candidature per queste elezioni non convincono.

Anche il Movimento 5 stelle riceve finanziamenti pubblici Europee 2019

Il M5s ha richiesto ai suoi eletti una donazione in vista delle europee. Lo ha fatto sostenendo di non ricevere finanziamenti pubblici. Un'affermazione falsa e soprattutto nociva.

L’illusione della trasparenza sui redditi dei politici Patrimoni trasparenti

Pubblicate le dichiarazioni patrimoniali di parlamentari e membri del governo. Ma l'operazione di trasparenza è piena di lacune: dati illeggibili e soprattutto inutilizzabili.

Zingaretti e il doppio incarico partito-regione Caricometro

Governatore di una delle principali regioni del paese, e segretario del Partito democratico. È possibile, e soprattutto opportuno, svolgere questi due incarichi allo stesso momento?

Propaganda online, a che punto siamo in vista del voto Elezioni europee

Le soluzioni messe in campo da Facebook, Twitter e Google per le elezioni europee lasciano ancora molte zone d'ombra. Il parlamento italiano dovrebbe intervenire, ma non fa nulla.

Perché è un errore aver bocciato la commissione periferie Periferie

Nella scorsa legislatura aveva fatto luce sulla condizione nelle aree urbane. La proposta di proseguire queste attività con una commissione bicamerale è stata respinta da Movimento 5 stelle e Lega. Ecco perché quel lavoro è ancora prezioso ed è un errore abbandonarlo.

I social e il (non) silenzio elettorale Propaganda social

Molti politici nazionali non lo rispettano. Fatto grave, specialmente quando il politico in questione è Salvini, a capo del ministero che ha il compito di vigilare sulla regolarità della propaganda elettorale.

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.