Stanziamento ai minimi per la cooperazione internazionale

I fondi destinati alla cooperazione dai membri del comitato Dac dell’Ocse sono calati nel 2018 del 2,7%. Il nostro paese non è l’unico ad aver ridotto il proprio impegno in questo settore ma è quello in cui la riduzione è stata più forte.

|

Il Corriere della Sera 13 Agosto 2019

Il Corriere Buone Notizie ha ospitato un articolo di Francesco Petrelli che riporta dati e analisi dell’rapporto di Oxfam e openpolis “Cooperazione Italia, un’occasione sfumata“.

L’obiettivo 17 dei Sustainable development goal prevede di “rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile”. Uno degli indicatori utili a misurare il grado di raggiungimento di questo obiettivo è costituito dal livello di aiuto pubblico allo sviluppo (aps) che gli stati più ricchi destinano a quelli in via di sviluppo.

Il 2018 ha costituito tuttavia un anno di calo degli stanziamenti complessivi in aps. I fondi destinati a questo scopo dai paesi del comitato Dac sono calati complessivamente del 2,7% rispetto all’anno precedente. Di tutti i paesi del comitato però è l’Italia ad aver registrato il calo più significativo, con il proprio contributo in aps che si è ridotto, rispetto al 2017, del 21,3%.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.