L’Italia e gli obiettivi mancati sulla cooperazione

I dati sull’aiuto pubblico allo sviluppo (Aps) nel 2020 certificano il fallimento del nostro paese nel perseguire gli impegni di crescita dei fondi per la cooperazione. Impegni che avrebbero dovuto consentirci di raggiungere gradualmente l’obiettivo di destinare lo 0,7% del reddito nazionale lordo in Aps entro il 2030.

|

Il Fatto Quotidiano 19 Ottobre 2021

Il Fatto Quotidiano dedica un articolo al nostro nuovo rapporto sulla cooperazione pubblica allo sviluppo, “Cooperazione Italia, l’urgenza di una nuova prospettiva“, realizzato in partnership con Oxfam Italia.

I dati sull’aiuto pubblico allo sviluppo (Aps) nel 2020 certificano il fallimento del nostro paese nel perseguire l’impegno a destinare lo 0,30% del reddito nazionale lordo in Aps.

È necessario quindi che l’Italia operi una rapida inversione di tendenza tornando a investire nel settore della cooperazione, per perseguire gli impegni presi in sede internazionale, ma anche per rispondere alle drammatiche crisi che si stanno verificando in molti paesi a basso tasso di sviluppo.

Il numero di persone in condizione di insicurezza alimentare infatti è in continua crescita e la pandemia ha avuto un impatto drammatico, sia diretto che indiretto, colpendo in particolare i paesi più fragili.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.