Le amministrazioni locali che sostengono il commercio

Il commercio locale è uno dei settori più sofferenti fin dall’inizio dell’emergenza pandemica, ma le amministrazioni locali possono stanziare somme nel bilancio comunale, con l’obiettivo di sostenere questo comparto.

|

L'Unione Sarda 6 Settembre 2021

Su L’Unione Sarda viene ripreso il nostro approfondimento sul commercio locale e la spesa che le amministrazioni comunali possono affrontare per sostenere questo comparto.

Nonostante le riaperture, il commercio (soprattutto quello locale) continua a patire una crisi iniziata già prima della pandemia. Per questo è importante che anche i comuni sostengano questo settore attraverso investimenti programmati e mirati.

Il piccolo borgo di Exilles, in provincia di Torino, è il comune dove si spende di più per il sostegno al commercio: ben 689,59 euro pro capite. Segue Barbara, comune di poco più di mille abitanti in provincia di Ancona, con 489,28 euro pro capite. Sono proprio le Marche la regione dove, in media, i comuni elargiscono più risorse per il settore.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.