I comuni e gli investimenti in cultura

I beni culturali hanno un’importanza fondamentale per l’Italia, da un punto di vista storico, culturale e in parte anche economico. Molti di questi beni hanno infatti un ruolo centrale per lo sviluppo del settore turistico, che ha a sua volta un peso notevole per l’economia nazionale e locale.

|

La Gazzetta del Mezzogiorno 5 Luglio 2019

L’edizione della Basilicata de La Gazzetta del Mezzogiorno dedicato un articolo e un box al nostro approfondimento sui bilanci dei comuni “Il contributo dei comuni alla tutela e alla valorizzazione di beni e attività culturali“.

Tenendo presente la complessità di un sistema che può variare da regione a regione, abbiamo ricostruito attraverso i bilanci la spesa per beni e attività culturali, effettuata dai comuni più popolosi d’Italia nel 2017.

Firenze è prima in classifica con 117,51 euro pro capite, seguita da Trieste (93,49) e Milano (81,18). Le città del sud invece chiudono la classifica, con livelli di spesa inferiori ai 20 euro pro capite.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.