Voto ai diciottenni, al senato è mancata la maggioranza dei 2/3

Il percorso in parlamento della proposta di riforma costituzionale per l'abbassamento a 18 anni del diritto di voto attivo per il senato

La proposta di revisione costituzionali che abbassa la soglia per il voto attivo al senato è stata definitivamente approvata lo scorso 8 luglio. Tuttavia a palazzo Madama non è stata raggiunta la soglia dei 2/3. Per cui la legge è rimasta sospesa per 3 mesi. Periodo di tempo durante il quale era possibile presentare la richiesta di referendum.

Le leggi di rango costituzionale devono essere approvate da entrambe le camere con 2 distinte deliberazioni a distanza di almeno 3 mesi. Se nella seconda votazione entrambe le camere approvano la legge a maggioranza dei 2/3 dei componenti, il testo si considera definitivamente approvato. Se invece nella seconda votazione si raggiunge la maggioranza assoluta, si può sottoporre la legge a referendum popolare. La richiesta di referendum deve essere fatta entro tre mesi dalla pubblicazione della legge, da parte di 1/5 dei membri di una camera, 500mila elettori o 5 consigli regionali.

FONTE: dati ed elaborazione openpolis
(ultimo aggiornamento: martedì 26 Ottobre 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.