Quote maggiori di suolo occupato artificialmente si trovano vicino alle grandi città europee

Occupazione di suolo nelle regioni europee (2018)

La maggior concentrazione di aree ad elevata occupazione artificiale del suolo si trovano nell’Europa continentale. Tra le regioni con i valori più alti, si trovano molte zone metropolitane che includono le grandi capitali europee o città di grande attrattiva economica. È infatti questo il caso della regione di Bruxelles, che riporta il valore più alto in Europa (62,8%). Seguono Budapest (56%), Brema (36,2%), Berlino (29,8%) e Vienna (29,8%). Le regioni caratterizzate da un minor utilizzo di suolo si trovano per la maggior parte in paesi del nord Europa. Le ultime tre in particolare sono tutte svedesi. Si parla dell’area di Norra Sverige (1%), Mellersta Norrland (0,9%) e Övre Norrland (0,7%).

Il dato rappresenta l’occupazione di suolo artificiale nelle regioni Nuts 2. Sono considerati sia gli edifici che altre strutture costruite dall’uomo come ad esempio le vie di collegamento.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Eurostat.
(ultimo aggiornamento: martedì 2 Agosto 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.