Più della metà degli stranieri residenti in Italia sono donne

Uomini e donne stranieri residenti in Italia, tra il 2002 e il 2020.

Nel 2020, il 51,7% degli stranieri residenti in Italia sono donne. Nel corso degli ultimi anni, le donne sono, in proporzione, lievemente aumentate rispetto agli uomini.

Per stranieri si intende persone residenti in Italia ma prive di cittadinanza italiana. I dati del 2019 e del 2020 tengono conto dei risultati del censimento permanente della popolazione. Per quanto riguarda gli anni dal 2002 al 2018, questi sono invece ricostruiti sulla base dei censimenti del 2001, 2011 e 2018. Si tratta quindi di stime. I censimenti della popolazione avevano infatti cadenza decennale, fino all’istituzione nel 2018, da parte di Istat, del censimento permanente, con cadenza annuale.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Istat
(ultimo aggiornamento: martedì 22 Giugno 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.