Per Covax sono stati destinati 13 miliardi di dollari in 2 anni

I fondi raccolti attraverso l'Act-A, divisi per pilastri (2020-2022)

Quasi il 65% dei fondi finanziati con l’acceleratore Act sono dedicati alla campagna vaccinale, conosciuta dai più come Covax. In termini assoluti parliamo di 13,1 miliardi di dollari sui 19,4 totali. Per i pilastri sulla diagnostica e i sistemi sanitari sono state destinate somme simili (1,8 miliardi di dollari), mentre una cifra leggermente inferiore è dedicata alle terapie (1,6 miliardi). Al mese di febbraio 2022 poco più di un miliardo era stato finanziato ma ancora non allocato in uno dei quattro pilastri. La stragrande maggioranza dei finanziamenti (96%) è stata inclusa nel budget 2020-2021. A oggi, infatti, solo una piccola parte sono gli stanziamenti previsti nel piano 2021-2022.

L’Act-A (Access to Covid-19 Tools – Accelerator) è un acceleratore sviluppato sotto l’egida dell’organizzazione mondiale della sanità (Oms) con l’obiettivo di sviluppare, produrre e distribuire in modo equo test, trattamenti sanitari e vaccinazioni per il Covid-19. È strutturato in 4 diversi pilastri: diagnostica, terapie, vaccini e sistema sanitario. Per “non allocato” si intendono i fondi già finanziati ma che alla data di rilevazione dei dati non sono stati ancora assegnati a uno dei pilastri. Sono stati considerati i fondi nei budget 2020-2021 e 2021-2022 (al 4 febbraio 2022) dell’Act-A.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Oms
(ultimo aggiornamento: lunedì 21 Febbraio 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.