Nelle regioni con gli apprendimenti più elevati, la quota di giovani neet è più bassa

Confronto tra la percentuale di neet e gli apprendimenti rilevati nei test Invalsi (2020)

L’Abruzzo in questo senso si caratterizza per collocarsi a poco distanza dalla media nazionale in entrambi gli indicatori, in una posizione. Abbiamo già visto per i punteggi medi Invalsi di matematica in V superiore (ma lo stesso ragionamento vale anche per l’italiano nelle stesse classi: media di 184 in Abruzzo rispetto ai 190 rilevati per l’Italia).

Rispetto ai neet l’Abruzzo è in una posizione intermedia rispetto alle altre regioni ma leggermente migliore rispetto alla media nazionale. Se in Italia i giovani non occupati e non inseriti nei percorsi di istruzione e formazione sono il 23,3% del totale, in Abruzzo sono il 20,7%.

Una quota inferiore rispetto al dato nazionale ma su cui comunque è necessario intervenire.

Il dato confronta la percentuale di giovani neet nel 2020 e gli apprendimenti rilevati nei test Invalsi di matematica (V superiore, a.s. 2020/21). I neet sono la quota di popolazione 15-29 anni che non è né occupata né inserita in un percorso di istruzione o di formazione.

FONTE: elaborazione openpolis per Osservatorio Abruzzo su dati Istat e Invalsi
(ultimo aggiornamento: giovedì 2 Settembre 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.