Nel 2020 si registra un calo delle spese in tutta l’Ue

Variazioni della spesa percentuale per prodotti e servizi culturali (2010-2020)

Gli andamenti non si discostano particolarmente tra di loro tranne nel periodo del 2012 e del 2013 nel quale l’Italia riporta un calo maggiore di spesa rispetto agli altri paesi considerati. Ad esempio, nel 2013 il calo italiano si attesta al 6,7% contro l’1,7% francese mentre in Germania si è registrato un aumento dello 0,1%. Tra il 2019 e il 2020, l’Unione europea è stata caratterizzata da una diminuzione delle spese pari al 16,7% rispetto all’anno precedente. Una diminuzione presente anche in Francia (-14,6%), Germania (-11,6%) e Italia (-22,4%).

Il dato riporta le variazioni percentuali rispetto all’anno precedente della spesa domestica per la cultura.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Eurostat.
(ultimo aggiornamento: martedì 19 Luglio 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.