Le biblioteche nelle aree interne in Italia

Numero di biblioteche ogni 1.000 abitanti 6-17 anni, per classificazione area (2018)

Le aree interne, e in particolare i comuni periferici e ultraperiferici, hanno una minore domanda potenziale, trattandosi dei comuni con maggior spopolamento e dove vive una quota più bassa di bambini e ragazzi. Perciò il numero di strutture per minore risulta più alto nelle aree periferiche e ultraperiferiche. È la conseguenza di non poter parametrare la presenza con altre informazioni di carattere qualitativo o dimensionale. È infatti ragionevole aspettarsi che nelle città ci siano meno biblioteche per minore, ma che queste possano essere più grandi e con più servizi.

Nella dicitura “poli” sono compresi i comuni “polo” e i “poli intercomunali”.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Iccu
(ultimo aggiornamento: mercoledì 31 Ottobre 2018)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.