L’andamento annuale della spesa per il percorso formativo dei minori, nelle maggiori città al voto

L'andamento della spesa pro capite nei bilanci dal 2016 al 2019 nelle 5 maggiori città al voto nel 2021

Se aggreghiamo le voci sull’istruzione e il diritto allo studio con gli interventi per l’infanzia e sugli asili nido, possiamo valutare i livelli di spesa negli anni delle cinque grandi città al voto nell’autunno 2021. Notiamo così che dal 2016 al 2019 Roma, Milano e Napoli hanno incrementato gli investimenti, rispettivamente del 5,1%, 5% e del 60,8%. Mentre, nello stesso periodo, a Torino e Bologna la spesa è diminuita del 3,9% e del 2,4%.

I dati mostrano la somma di due distinte uscite di bilancio: la missione “Istruzione e diritto allo studio” e la voce “Interventi per l’infanzia e minori e per asili nido”. Spese maggiori o minori non implicano necessariamente una gestione positiva o negativa della materia. Sono state considerate le 5 città più popolose dove si svolgono le elezioni amministrative nel 2021.

FONTE: openbilanci - consuntivi 2019
(ultimo aggiornamento: martedì 31 Dicembre 2019)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.