La residenza è la principale modalità di acquisizione della cittadinanza

L’ottenimento della cittadinanza degli stranieri, in base alla regione di residenza (2019)

Le regioni in cui più stranieri ottengono la cittadinanza italiana si trovano nel centro-nord. In tutte le regioni, la residenza è la modalità più importante per acquisire la cittadinanza.

I dati si riferiscono alle acquisizioni di cittadinanza, quindi alle richieste non semplicemente presentate ma ottenute. Nei dati Istat, figurano sia le province autonome di Bolzano e Trento che la regione Trentino Alto Adige. I numeri divisi per modalità di acquisizione sono sotto la voce “Trentino Alto Adige”, per cui non si può ricostruire quanti ottengono la cittadinanza in che modo nelle due province autonome. Sotto la voce “altro” sono incluse le modalità di acquisizione di cittadinanza per discendenza (lo ius sanguinis in presenza di almeno un genitore italiano e lo ius soli in caso i genitori siano apolidi) e l’acquisizione di cittadinanza per elezione, ovvero la richiesta di cittadinanza presentata da uno straniero nato e sempre vissuto in Italia, una volta compiuti i 18 anni di età.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Istat
(ultimo aggiornamento: venerdì 28 Maggio 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.