In 97 comuni oltre il 50% della popolazione vive in aree a rischio frana

Percentuale della popolazione che vive in aree ad elevata e molto elevata pericolosità da frana (2020)

La regione con la maggior percentuale di abitanti in aree ad elevata e molto elevata pericolosità di frana è la Valle d’Aosta (12,09%) seguita da Basilicata (7,02%) e Molise (6,08%). I valori più bassi si registrano in Lombardia (0,47%), Friuli-Venezia Giulia (0,37%) e Veneto (0,14%). Tendenzialmente, i comuni in cui la maggior parte dei loro abitanti abita in zone con elevate probabilità sono piccoli e vicini ad aree montuose. È questo il caso dei due comuni in cui il 100% dei loro abitanti vive in questo tipo di zone: Sauze d’Oulx (Torino) e Panni (Foggia). Sono 97 su 7.904 i comuni in cui la percentuale di abitanti di aree caratterizzate da pericolosità di frana supera il 50%.

La pericolosità da frana rappresenta la probabilità di occorrenza di un fenomeno potenzialmente distruttivo, di una determinata intensità in un dato periodo e in una data area. Il dato somma la popolazione che vive in aree a probabilità elevata (P3) e molto elevata (P4). La percentuale è calcolata sulla popolazione residente nel territorio.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Ispra.
(ultimo aggiornamento: martedì 13 Settembre 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.