Il rinvio delle elezioni locali è destinato a far crescere il numero di comuni sciolti

Numero di comuni che si trovavano in scioglimento o commissariati al primo di ogni mese

La novità degli ultimi giorni è il decreto approvato dal consiglio dei ministri per rinviare le elezioni del 2021 (Dl 25/2021). Data la fase Covid e la recrudescenza dei contagi nelle ultime settimane, il governo ha deciso di posticipare in autunno (15 settembre – 15 ottobre) il turno ordinario delle elezioni comunali normalmente previsto in primavera. Un provvedimento analogo a quello varato l’anno scorso.

Questo comporta una proroga delle amministrazioni in carica, sia di quelle elettive, sia di quelle a gestione commissariale. Per questa ragione, proprio come era successo l’anno scorso dopo il rinvio, il numero di enti commissariati è destinato fisiologicamente a crescere nei prossimi mesi.

Il dato mostra gli scioglimenti in corso rilevati al primo di ogni mese, e nel conteggio sono inclusi quindi anche quelli relativi ad anni precedenti e non ancora terminati. Non va letto come numero di scioglimenti deliberati in una certa data. Per il mese in corso è presentato anche il dato più recente rilevato.

FONTE: openpolis
(ultimo aggiornamento: giovedì 15 Luglio 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.