Il divario tra l’abbandono dei cittadini stranieri e italiani ha ricominciato ad aumentare

Divario in punti percentuali tra abbandono scolastico dei cittadini stranieri e dei cittadini italiani (2010 -2019)

Se dal 2013 al 2017 la disparità tra cittadini italiani e stranieri nell’incidenza dell’abbandono si era ridotta notevolmente, negli ultimi due anni la forbice si è ampliata di nuovo.

Per misurare gli abbandoni scolastici, la scelta metodologica adottata a livello europeo è utilizzare come indicatore indiretto la percentuale di giovani tra 18 e 24 anni che hanno solo la licenza media. Tra questi viene incluso anche chi ha conseguito una qualifica professionale regionale di primo livello con durata inferiore ai due anni.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Eurostat
(ultimo aggiornamento: giovedì 23 Aprile 2020)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.