Il 60% degli importi per bandi Covid è per mascherine e dispositivi di protezione

Importi base d'asta e importi di aggiudicazione dei lotti Covid per tipologia di fornitura (esclusi gli accordi quadro)

Le somme emanate per l’acquisto di mascherine e altri dispositivi di protezione ammontano a 7,8 miliardi di euro, pari al 60,2% del totale degli importi a base d’asta banditi dall’inizio dell’emergenza. 1,8 miliardi (il 13,9%) sono stati spesi per prodotti o servizi necessario alle analisi, come test e tamponi. 1,3 miliardi, invece, rappresentano gli importi a base d’asta per infrastrutture, arredi e attrezzature scolastiche.

L’elaborazione include importi di bandi emanati da tutte le amministrazioni pubbliche italiane, esclusi quelli relativi ad accordi quadro. L’importo a base d’asta è il prezzo fissato alla pubblicazione del lotto. L’importo di aggiudicazione è il prezzo effettivo con cui l’azienda si è aggiudicata il lotto. Nella tipologia “altro” sono comprese tutte le forniture non riconducibili alle altre categorie.

FONTE: openpolis - osservatorio bandi Covid 
(ultimo aggiornamento: mercoledì 13 Gennaio 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.