I comuni senza asilo nido

Presenza di almeno un asilo o di un servizio integrativo nei comuni italiani (2016)

Poco più della metà dei comuni italiani (53%) offre il servizio asilo nido, con proprie strutture oppure attraverso convenzioni. Aggiungendo i servizi integrativi, la quota di comuni dove il servizio è presente sale al 56,7%. In 7 regioni oltre il 75% dei comuni ha almeno una struttura: si tratta di Valle d’Aosta, Friuli-Venezia Giulia, Trentino Alto Adige, Emilia-Romagna, Toscana, Lombardia e Veneto. La quota di comuni con asili nido o servizi integrativi è al di sotto del 30% in Calabria e Piemonte. In quest’ultima si tratta soprattutto di realtà piccole e montane, infatti il 77% dei residenti vive in comuni dove è presente il servizio. In Calabria i residenti in comuni che offrono il servizio sono il 49%

I comuni in rosso non hanno strutture di asilo nido o servizi prima infanzia.

FONTE: elaborazione openpolis - Con i bambini su dati Istat
(ultimo aggiornamento: domenica 31 Marzo 2019)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.