I cambi al vertice del welfare lombardo

Gli assessori e i direttori generali al welfare di regione Lombardia che si sono susseguiti nell'ultimo anno.

All’inizio della consiliatura al vertice politico della sanità lombarda sedeva Guido Gallera mentre la direzione generale welfare era affidata a Luigi Cajazzo. A giugno 2020 però Cajazzo ha lasciato l’incarico di direttore generale sostituito da Trivelli. A gennaio 2021 poi Letizia Moratti ha preso il posto di Gallera come assessora al welfare e dopo appena un mese, Trivelli è stato sostituito Giovanni Pavesi, ovvero il terzo direttore generale del welfare in appena 8 mesi.

Al contrario di quanto previsto per il governo nazionale, nelle regioni il presidente può conferire gli incarichi di assessore e vicepresidente a sua discrezione e senza bisogno di dimettersi, salvo non sia previsto diversamente dagli statuti regionali (Art. 122 comma 5 della costituzione).

I dirigenti di vertice della regione invece sono nominati dalla giunta regionale, e dunque la responsabilità della scelta ricade in primo luogo sul presidente. Tuttavia è evidente che l’assessore con delega alla direzione generale oggetto della nomina è di norma il membro della giunta più coinvolto in questa decisione.

FONTE: Openpolis
(ultimo aggiornamento: mercoledì 24 Marzo 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.