I 20 lotti più importanti indetti nei due anni di emergenza Covid

I primi 20 lotti (esclusi gli accordi quadro) per importi a base d'asta indetti nell'ambito dell'emergenza Covid, dal 31 gennaio 2020 al 12 aprile 2022

Dal gennaio 2020 a oggi i 20 lotti più importanti nell’ambito dell’emergenza Covid sono stati tutti indetti dal commissario straordinario. Quello che riporta l’importo a base d’asta più alto (2,8 miliardi di euro) è stato pubblicato lo scorso novembre ed è relativo all’acquisto di dosi di vaccino da somministrare fino al giugno 2023. Seguono altri due lotti banditi per l’acquisto di dosi di vaccino, rispettivamente di 1,1 miliardi e 930 milioni. Mentre nell’agosto 2020 sono stati messi a bando 749 milioni per l’acquisto di mascherine. Tra i lotti più importanti troviamo anche sedute e banchi per le scuole, l’antivirale orale paxlovid, oltre a un lotto indetto nell’aprile 2020 per il servizio di trasporto merci e logistica.

La tabella mostra i 20 lotti con importi a base d’asta maggiori, indetti per l’acquisto di beni o materiali utili al contrasto della pandemia da Covid-19. L’elaborazione include importi di bandi emanati da tutte le amministrazioni pubbliche italiane, esclusi quelli relativi ad accordi quadro. L’importo a base d’asta è il prezzo fissato alla pubblicazione del lotto. Le tipologie di forniture sono state elaborate a partire dai codici CPV (Common Procurement Vocabulary), un codice univoco europeo di cui è dotato ogni bando, e che serve per descrivere la tipologia di bene, servizio o prestazione oggetto del bando.

FONTE: openpolis - osservatorio bandi Covid
(ultimo aggiornamento: mercoledì 11 Maggio 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.