La povertà energetica in Italia e in Europa

La povertà energetica è un fenomeno drammatico e complesso, sempre più diffuso sia in Italia che negli altri paesi dell’Unione europea. Ne parla la nostra analista Anita Ishaq nel corso della trasmissione radiofonica Rai “Tutta la città ne parla”.

|

Radio Rai Tre 16 Giugno 2022

Nel corso della trasmissione “Tutta la città ne parla”, in onda su Rai Radio3, è stata intervistata la nostra analista Anita Ishaq, a proposito di un nostro approfondimento sulla povertà energetica in Italia e nei paesi dell’Unione europea

Ascolta Rai Radio3

Quando un nucleo familiare non riesce a permettersi beni energetici fondamentali come quelli necessari a riscaldare la propria abitazione – si parla di povertà energetica.

Si tratta di un fenomeno che solo in Italia, secondo l’Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile (Enea) in base alle rilevazioni dell’osservatorio italiano per la povertà energetica (Oipe), colpisce circa 2,3 milioni di famiglie. Si tratta dell’8,8% delle famiglie italiane.

La povertà energetica è un fenomeno complesso, originato da diversi fattori. In primo luogo, chiaramente, c’è il reddito della persona e tutte le dimensioni ad esso connesse quali la disoccupazione, l’inattività o la bassa frequenza lavorativa. D’altra parte però anche il prezzo dei beni energetici ha un’influenza significativa.

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.