Tra 2018 e 2020 si sono persi quasi 22mila posti in centri di accoglienza piccoli

I posti in meno nel sistema di accoglienza prefettizio tra 2018 e 2020, a seconda della dimensione del centro

A registrare la riduzione di posti disponibili più significativa sono stati i centri piccoli (quasi 22mila posti in meno in 2 anni). Un calo che è stato invece più contenuto nel caso dei centri medi e soprattutto di quelli molto grandi (-7mila posti).

Per “posti disponibili” si intende la capienza di ciascun centro, indipendentemente dal fatto che in quel momento i posti siano occupati o meno. Per “centri piccoli” si intendono i centri con capienza fino a 20 posti, per “centri medi” con capienza da 21 a 50 posti, per “centri grandi” da 51 a 300 posti, per “centri molto grandi” oltre i 300 posti. Sono stati considerati i centri di accoglienza straordinaria (Cas) e i centri di prima accoglienza attivi al 31 dicembre di ogni anno.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Centri d'Italia
(ultimo aggiornamento: lunedì 14 Febbraio 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.