L’Ungheria è il paese Ue che spende di più per la cultura

La spesa per servizi culturali e mediatici come quota del Pil negli stati Ue (2020)

Lo stato che spende di più in termini di Pil per i servizi culturali è l’Ungheria (1,3%). Seguono le repubbliche baltiche: Estonia (1%), Lettonia (0,9%) e Lituania (0,9%). L’Italia si colloca al quartultimo posto con lo 0,3% di Pil speso per il segmento culturale. Allo 0,2% si trovano Irlanda, Grecia e Cipro. Per quel che riguarda i servizi di broadcast e i media, la spesa nei singoli paesi europei oscilla tra 0,1% e 0,5%.

Il dato riporta la spesa governativa per il settore culturale in termini di percentuale del Pil. Sono divisi i servizi culturali (come ad esempio le guide nei musei) dalla gestione di media e editoria.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Eurostat.
(ultimo aggiornamento: martedì 19 Luglio 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.