L’esodo dei profughi provenienti dall’Ucraina nei primi 40 giorni di guerra

Gli arrivi nei 7 paesi confinanti con l'Ucraina, giorno per giorno, dal 24 febbraio al 4 aprile 2022

Nei primi 40 giorni di conflitto in corso in Ucraina sono fuggite, in media, 116mila persone al giorno, per un totale di circa 4,2 milioni di persone. Il giorno in cui si è registrato l’esodo maggiore è il 7 marzo, con 207mila ingressi nei 7 paesi confinanti. A partire dal 14 marzo si è verificata una lenta discesa nei numeri delle persone che hanno scelto di lasciare il proprio paese. Fino ad arrivare ai circa 29mila rifugiati del 4 aprile.

Il grafico mostra gli ingressi di persone provenienti dall’Ucraina nei paesi con essa confinanti, dal 24 febbraio al 4 aprile 2022. Sono incluse le persone che una volta entrate nel paese di approdo lo lasciano immediatamente per recarsi altrove. Sono stati considerati i paesi confinanti con l’Ucraina: Polonia, Romania, Slovacchia, Moldavia, Federazione Russa, Ungheria e Bielorussia.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Unhcr
(ultimo aggiornamento: lunedì 4 Aprile 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.