Con la crescita di procedure aperte e accordi quadro aumenta il livello di trasparenza nella gestione dei contratti

Le procedure più utilizzate per assegnare i contratti pubblici in materia di accoglienza dei migranti

Sono qui considerate le percentuali di importo messe a bando sul totale dell’importo a base d’asta per ciascun anno. Notiamo un aumento della proporzione di procedure trasparenti (come le procedure aperte e gli accordi quadro), a fronte di una quota ridotta di affidamenti diretti. Si tenga presente che negli anni in considerazione il valore complessivo degli importi è variato significativamente.

Le procedure di scelta del contraente sono il modo in cui, a seconda della situazione, ciascuna stazione appaltante decide di assegnare i contratti (d.lgs 50/2016). Sono considerati tutti i contratti della Banca dati nazionale dei contratti pubblici (Bdncp) dell’Anac che abbiamo classificato come contratti per la gestione di centri di accoglienza, escludendo quelli identificati come appartenenti al sistema Sprar.

FONTE: Anac, elaborazione openpolis
(ultimo aggiornamento: martedì 2 ottobre 2018)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.