Le presenze dei centri di accoglienza per migranti tra il 2014 e il 2020

La distribuzione delle presenze in accoglienza distinte per Cas e altri centri governativi da un lato e centri Sprar/Siproimi dall'altro (2014-2020)

Con la crescita delle presenze nel sistema di accoglienza è andata aumentando la quota di persone accolte nei Centri di accoglienza straordinari (Cas) a scapito di quelli ordinari appartenenti al sistema Sprar/Siproimi. Nel periodo considerato, infatti, lo Sprar/Siproimi è sempre stato minoritario. L’anno in cui la percentuale di presenze nello sistema ordinario è stata maggiore è il 2020 (31,9% del totale delle presenze), quello in cui è stata minore è il 2017 (13,4%).

Il sistema Sprar diventa Siproimi nell’ottobre 2018. Con il passaggio da Sprar a Siproimi i richiedenti asilo erano destinati a rimanere solo nei Cas fino all’esito della domanda di asilo. Per “altri centri governativi” si intendono tutti i centri governativi della prima accoglienza, compresi quelli con approccio hotspot, nelle varie forme susseguitesi negli anni (Cara, Cda, Cpsa, Cpa, etc.). Le presenze sono da intendersi al 31 dicembre di ogni anno.

FONTE: Def 2018, ministero dell'interno, Commissione affari costituzionali della camera
(ultimo aggiornamento: martedì 26 Gennaio 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.