L’aumento dei decessi in Italia nel 2020, rispetto ai 5 anni precedenti

Variazione percentuale dei decessi in Italia, tra il periodo gennaio-novembre 2020 e la media dello stesso periodo negli anni 2015-2019

Tra il 1 gennaio e il 30 novembre 2020 in Italia sono decedute (per tutte le cause) 668.453 persone, 81mila in più della media dei decessi negli stessi periodi degli anni dal 2015 al 2019. Rispetto ai cinque anni precedenti, c’è stato un incremento dei decessi del 13,8%. Tutte le regioni hanno registrato variazioni percentuali positive. Le aree che hanno visto un aumento maggiore dei decessi sono Lombardia (+36,9% rispetto alla media 2015-2019), Valle d’Aosta (24%), provincia autonoma di Trento (23,7%), provincia autonoma di Bolzano (21%) e Piemonte (20,6%). Le regioni dove si sono verificate variazioni minori sono Molise (3,8%), Abruzzo (3,1%) e Calabria (2,9%).

La mappa mostra la variazione percentuale, divisa per regioni e province autonome, dei decessi per tutte le cause tra il periodo gennaio-novembre 2020 e la media dei periodi gennaio-novembre degli anni dal 2015 al 2019. Per la nota metodologica si rimanda al rapporto Istat pubblicato il 3 febbraio 2021.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 30 Novembre 2020)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.