L’accoglienza nei comuni italiani

I comuni italiani dove si trovano centri di accoglienza, divisi per classe (2020)

La maggior parte dei comuni interessati dal sistema dell’accoglienza appartengono alla classe “cintura”, ovvero si trovano in aree peri-urbane. Ma come capienza dei centri, sono i comuni polo a riportare le cifre più elevate.

La mappa mostra i comuni in cui si trova almeno un centro di accoglienza, divisi per classe comunale. Qui, la categoria “polo” racchiude anche la classe “polo intercomunale”, mentre la categoria “altro” comprende sia i comuni non identificati in classi che quelli in cui è in corso l’identificazione. Per “posti disponibili” si intende la capienza di ciascun centro, indipendentemente dal fatto che in quel momento i posti siano occupati o meno. Sono state considerate le capienze di tutti i tipi di centri: centri di accoglienza straordinaria (Cas), centri di prima accoglienza (Cpa) e centri di accoglienza ordinaria (Sai) e specificamente i centri attivi al 31 dicembre, con l’eccezione dei Sai (3 luglio).

FONTE: elaborazione openpolis su dati Centri d'Italia
(ultimo aggiornamento: mercoledì 30 Marzo 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.