La crescita dell’aiuto pubblico allo sviluppo nei prossimi anni

Gli annunci di cresta dei fondi per la cooperazione e le stime sul rapporto Aps/Rnl

Nel 2021 possiamo aspettarci un aumento del rapporto Aps/Rnl che nel 2020 si era fermato allo 0,22%. Fortunatamente anche le stime sul Pil dei prossimi anni prevedono una crescita considerevole. Di conseguenza gli aumenti previsti produrrebbero un miglioramento del rapporto Aps/Rnl però decisamente contenuto. A ben vedere in effetti l’aumento del Pil produrrebbe una paradossale riduzione del rapporto Aps/Pil dallo 0,24% allo 0,23 tra 2021 e 2022. Il dato poi riprenderebbe in vece a crescere a partire dal 2024 per arrivare allo 0,27% Aps/Rnl nel 2026.

Per stimare l’aiuto pubblico allo sviluppo (Aps) nel 2021, abbiamo considerato l’Aps in legge di bilancio al netto degli importi previsti dal ministero dell’interno aggiungendoci poi gli importi effettivamente rendicontati da Ocse nel capitolo di spesa “rifugiati nel paese donatore” e un ulteriore aggiustamento dovuto a importi destinati alla cooperazione ma non previsti in legge di bilancio. Entrambi questi valori sono stati considerati costanti rispetto al 2020. Agli anni successivi sono stati poi aggiunti gli importi indicati dalla viceministra Sereni: +100 milioni per il 2022, +200 per il 2023, +250 per il 2024, +300 per il 2025, +350 per il 2026. Queste cifre sono poi state messe in rapporto con le previsioni del Pil del Fondo monetario internazionale.

FONTE: stime openpolis su dati Mef, Ocse e Fondo monetario internazionale
(ultimo aggiornamento: martedì 9 Novembre 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.