In Estonia c’è il maggior numero di lavoratori culturali rispetto al totale

Percentuale di lavoratori culturali sul totale per i paesi europei (2020)

Sono tre i paesi in cui i lavoratori culturali superano il 5% del totale: Estonia (5,2%), Slovenia (5,2%) e Finlandia (5,1%). L’Italia si attesta al 3,5%, un valore in linea con la media europea (3,6%). I tre stati in cui si registrano i valori minori sono Cipro (3,2%), Bulgaria (2,9%) e Romania (1,4%).

I lavoratori culturali sono sia coloro che hanno una professione a carattere prevalentemente culturale oppure coloro che lavorano nel settore culturale, come definito dalle classificazioni Nace e Isco.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Eurostat.
(ultimo aggiornamento: martedì 19 Luglio 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.