Il tasso di occupazione nelle province italiane

La percentuale di occupati nelle province (2019)

La provincia di Bolzano detiene il tasso di occupazione più alto nel 2019 (74,1%), seguita da quella di Bologna (72,9), Belluno (71,5), Forlì-Cesena (71,4), Milano e Ravenna (entrambe 70,6). Le province con il tasso di occupazione più basso sono Crotone (35,8), Caltanissetta (38,1) e Napoli (38,8).

Dall’indagine sulle forze di lavoro dell’Istat derivano le stime ufficiali degli occupati e delle persone in cerca di lavoro, nonché informazioni sui principali aggregati. I territori delle ex province di Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Milano, Napoli, Palermo, Reggio di Calabria, Roma, Torino e Venezia sono confluiti dal 2015 nelle nuove città metropolitane. Questo non ha comportato cambiamenti nei confini territoriali, ad eccezione della città metropolitana di Cagliari, istituita nel 2017, che comprende soltanto 17 comuni della provincia originaria.

FONTE: Istat - elaborazione openpolis
(ultimo aggiornamento: martedì 31 Dicembre 2019)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.