Il calo dei prezzi per la gestione dei centri di accoglienza

Variazioni percentuali dei prezzi giornalieri per ospite, tra il 2018 e il 2019, divise per dimensione del centro.

Tra il 2018 e il 2019 si verifica una riduzione media del prezzo giornaliero per ciascun ospite del 22,1%, passando da 35 a 27,2 euro. Distinguendo per dimensione del centro è evidente che siano i centri piccoli ad aver subito i maggiori tagli (-22,7%). Sono consistenti ma minori le riduzioni di prezzo nei centri medi (-20,4%) e soprattutto nei centri grandi (-16%).

Il grafico mostra la variazione percentuale del prezzo giornaliero per ospite, tra il 2018 e il 2019, nelle diverse tipologie di centro. Per “prezzo” si intende l’importo giornaliero per persona, per la gestione dei centri, indicato nei capitolati di gara. Tale importo stabilisce il costo per i servizi erogati. Per “centri piccoli” si intendono i centri con capienza fino a 20 posti, per “centri medi” con capienza da 21 a 50 posti, per “centri grandi” da 51 a 300 posti. Sono stati considerati i centri di accoglienza straordinaria (Cas) per adulti, fino a 300 posti, attivi al 31 dicembre 2018 e al 31 dicembre 2019.

FONTE: elaborazione openpolis su dati ministero dell'interno
(ultimo aggiornamento: martedì 23 Febbraio 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.