I primi donatori al mondo nell’ambito di Act-A e Covax

I primi 10 paesi (o soggetti) donatori nell'acceleratore Act-A e le rispettive quote donate in Covax (2020-2022)

Gli Stati Uniti hanno stanziato il 34,3% del totale delle risorse dell’acceleratore Act dal 2020 fino all’inizio del 2022. In termini assoluti sono 6,6 miliardi di dollari su 19,4 totali. Di questi ultimi, 1,1 miliardi sono stati raccolti presso soggetti privati. Il donatore privato più rilevante è la fondazione Bill & Melinda Gates (449 milioni di dollari di cui 257 destinati alla campagna vaccinale), seguito da Unicef National Committees (209) e Gates Philanthropy Partners, organizzazione riconducibile sempre al fondatore di Microsoft Bill Gates, che ha donato importi pari a 119 milioni di dollari.

Il grafico mostra il numero di dosi annunciate e le dosi complessivamente consegnate all’Advance market commitment (Amc) attraverso o non attraverso il programma Covax, uno dei pilastri dell’Act-A. L’Act-A (Access to Covid-19 Tools – Accelerator) è un acceleratore sviluppato sotto l’egida dell’organizzazione mondiale della sanità (Oms) con l’obiettivo di sviluppare, produrre e distribuire in modo equo test, trattamenti sanitari e vaccinazioni per il Covid-19. I fondi finanziati nel programma “Covax” corrispondono al pilastro sulle vaccinazioni, uno dei quattro che compongono Act-A. I dati sono aggiornati al 4 febbraio 2022.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Oms
(ultimo aggiornamento: lunedì 21 Febbraio 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.