I comuni sardi destinano il 45% delle spese per i servizi sociali agli interventi per la disabilità

Frazione di spesa per interventi legati alla disabilità sul totale delle uscite per i servizi sociali (2018)

I comuni sardi sono quelli in cui l’incidenza della spesa per gli interventi legati alla disabilità risulta più ampia (45,7%). Seguono quelli abruzzesi (35,69%) e quelli lombardi (31,77%). È invece la più bassa per le amministrazioni dell’Emilia-Romagna (19,58%) della provincia autonoma di Bolzano (18,28%) e della Valle d’Aosta (0,36%).

Il dato rappresenta la percentuale di spese per la disabilità sul totale degli interventi per le politiche di welfare di gestione locale. Le rilevazioni vengono effettuate a livello comunale per poi essere aggregate sul piano regionale. Sono considerate le uscite delle amministrazioni comunali al netto dei contributi degli utenti e del sistema sanitario nazionale.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Istat
(ultimo aggiornamento: lunedì 21 Febbraio 2022)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.