I 15 maggiori contributori al programma Act-A

L'Italia è al quindicesimo posto tra i contributori sia pubblici che privati all'accelleratore Act-A.

Nel corso del global halth summit che si è tenuto a Roma il 21 maggio 2021, molti paesi si sono impegnati a destinare maggiori finanziamenti al programma Act-A. Tra questi l’Italia che ha dichiarato un nuovo contributo pari a 300 milioni di dollari da destinare al progetto. Una cifra ben distante da quella messa in capo dagli stati e dalle organizzazioni private che più si sono impegnate su questo fronte, ma comunque alta se si considera che a oggi risulta che l’Italia abbia contribuito al progetto Act-A per appena 115 milioni.

Act (Access to COVID-19 Tools) è un accelleratore sviluppato sotto l’egida dell’Organizzazione mondiale della sanità con l’obiettivo di sviluppare, produrre e distribuire in modo equo i test, i trattamenti e i vaccini per il Covid-19. Leggi Che cosa sono il Covax e l’Act-Accelerator.

FONTE: Elaborazione openpolis su dati Oms.
(ultimo aggiornamento: lunedì 24 Maggio 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.