Gli sbarchi nel Mediterraneo calano dopo il picco del 2015

Gli sbarchi sulle coste di paesi europei che affacciano sul Mar Mediterraneo, tra il 2014 e il 2020

Gli sbarchi nel Mediterraneo hanno registrato un picco nel 2015 e negli ultimi anni sono gradulmente calati. Rispetto al 2019, nel 2020 ci sono stati il 23,2% degli sbarchi in meno. Rispetto al 2015, la variazione è del -90,8%.

I dati riguardano gli arrivi via mare nella regione mediterranea (Spagna, Italia, Malta, Grecia e Cipro).

FONTE: elaborazione openpolis su dati Unhcr
(ultimo aggiornamento: lunedì 5 Luglio 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.