Autorità garanti e comuni capoluogo in quasi la metà dei casi pubblicano i dati in pdf

Numero di amministrazioni per formato di pubblicazione del registro degli accessi Foia (2019)

Le regioni italiane, che come abbiamo visto sono il comparto della Pa che più spesso si è dotato di un registro degli accessi, prevalgono anche nella pubblicazione in formati tabellari, come xls, ods e csv. In 13 casi rilasciano i dati in un formato già pensato per un riutilizzo. Solo 6 regioni, meno del 30% del totale, pubblicano i dati esclusivamente in pdf. Anche tra i ministeri questa consapevolezza è abbastanza diffusa, la metà pubblica i dati in xls o ods.

Ai fini dell’analisi sono stati presi in considerazione:

  • le regioni e le 2 province autonome;
  • i comuni capoluogo di regione o provincia autonoma;
  • i ministeri (compresa la presidenza del consiglio);
  • le agenzie nazionali;
  • le autorità garanti o indipendenti.

FONTE: openpolis
(ultimo aggiornamento: giovedì 25 Febbraio 2021)

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella privacy policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, acconsenti all’uso dei cookie.