Quanto costa la connessione internet nei paesi Ue Europa

Tra i paesi europei esistono ancora divari rispetto alla velocità di connessione internet e ai prezzi degli abbonamenti. Disuguaglianze che si ampliano ulteriormente se consideriamo anche l’entità dei salari medi nazionali.

|

Il costo di una buona connessione internet varia molto all’interno dell’Unione europea, con prezzi che risultano particolarmente elevati nei paesi che affacciano sul mare Adriatico.

Che ogni cittadino europeo abbia accesso a una connessione di almeno 1 gigabit al secondo è uno degli obiettivi fondamentali dello European digital compass, ovvero la strategia digitale europea per il prossimo decennio.

Oltre all’accesso di per sé a una qualsiasi rete internet, è importante la velocità della connessione di cui si può usufruire. Un aspetto che cambia radicalmente le possibilità di utilizzo dello strumento. Abbiamo quindi analizzato l’accessibilità delle connessioni veloci, sia in termini di presenza che di costi degli abbonamenti, rispetto alle condizioni economiche dei cittadini.

Un tema che è inoltre strettamente legato al nono obiettivo di sviluppo sostenibile delle Nazioni unite, che prevede un incremento significativo dell’accesso alle tecnologie della comunicazione e dell’informazione, e l’accesso universale a internet con prezzi equi “entro il 2020”.

Costruire un’infrastruttura resiliente e promuovere l’innovazione ed una industrializzazione equa, responsabile e sostenibile.

La velocità di connessione in Europa

La connessione internet offerta dagli abbonamenti più convenienti ha velocità di download altamente variabili all’interno dell’Unione. Si va infatti da una velocità media di 21,34 Mbps (megabit per secondo) a Cipro a una di 104,83 in Danimarca.

83,5 Mbps di differenza tra la connessione internet mediamente accessibile a Cipro e quella in Danimarca.

Anche a livello di costi, le differenze sono ampie. Considerando l’abbonamento più economico di tutti i paesi Ue, si passa da 8,71 euro al mese in Lituania a 37,86 euro nei Paesi Bassi.

I prezzi sono riferiti alle offerte più economiche disponibili per una connessione di 30-100 Mbps nel 2019. I dati sulla velocità di download invece sono riferiti al primo trimestre del 2020.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Obc Transeuropa
(ultimo aggiornamento: lunedì 31 Gennaio 2022)

Alle connessioni più lente non corrispondono necessariamente i prezzi più bassi.

Come mostra il grafico, i 3 paesi con le connessioni più lente (Grecia, Cipro e Croazia) hanno anche costi tra i più alti del continente. Nel 2019 un cittadino greco pagava leggermente più di uno spagnolo per navigare a un quarto della velocità. Mentre in Croazia l'abbonamento più conveniente era leggermente più economico di quello danese, ma per una connessione 3,5 volte più lenta.

Non c'è quindi una correlazione diretta tra i prezzi e la velocità. Infatti, alcuni paesi riescono a offrire abbonamenti particolarmente convenienti per i consumatori nonostante le ottime performance. Romania, Lussemburgo, Francia e Ungheria ad esempio hanno abbonamenti al di sotto dei 20 euro al mese, con una velocità di download di quasi 100 Mbps.

Come mostra la mappa, sono i paesi intorno all'Adriatico (Cipro, Grecia, Croazia, Slovenia e Italia) ad avere il peggiore rapporto tra costo dell'abbonamento e velocità di download.

I prezzi sono riferiti alle offerte più economiche disponibili per una connessione di 30-100 Mbps nel 2019. I dati sulla velocità di download invece sono riferiti al primo trimestre del 2020.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Obc Transeuropa
(ultimo aggiornamento: lunedì 31 Gennaio 2022)

Gli stati con il rapporto migliore in questo senso sono invece la Romania (poco più di 11 euro per 98,6 Mbps) e la Lituania (8.71 euro per 74,2 Mbps). Mentre i rapporti peggiori si registrano a Cipro e in Grecia (entrambi con 34 euro per, rispettivamente, 21,4 e 23,4 Mbps).

11,5 euro al mese per una connessione di 99 Mbps in Romania, il miglior rapporto prezzo-velocità in Ue.

Un'analisi che acquisisce poi ulteriore complessità e profondità se consideriamo anche i dati Eurostat (2019) sui salari medi nei vari paesi membri.

Quanto bisogna lavorare in Europa per potersi permettere internet

Per capire quanto effettivamente costa una connessione internet, dobbiamo quindi considerare anche l'entità della spesa rispetto alle possibilità economiche di chi deve sostenerla.

Il salario medio, che può essere usato come riferimento in questo senso, è estremamente variabile tra i vari paesi Ue. Il più elevato si registra in Lussemburgo, con oltre 42mila euro netti l'anno, mentre il più basso è quello bulgaro, pari ad appena 6mila euro all'anno (ovvero un settimo).

I prezzi sono riferiti alle offerte più economiche disponibili per una connessione di 30-100 Mbps nel 2019. I dati sulla velocità di download invece sono riferiti al primo trimestre del 2020. I dati sui salari medi sono presi da Eurostat e risalgono al 2019.

FONTE: elaborazione openpolis su dati Obc Transeuropa
(ultimo aggiornamento: lunedì 31 Gennaio 2022)

Da questo punto di vista, sono i paesi dell'Europa orientale, insieme a Spagna e Portogallo, a trovarsi nelle situazioni più svantaggiose. In Croazia in particolare il prezzo della migliore offerta corrisponde a quasi 5 ore di lavoro con il salario medio, come calcolato da Eurostat (equivalente a 798 euro al mese).

Il rapporto migliore tra costo dell'abbonamento e salario medio si registra in Finlandia.

Altre cifre elevate si registrano in Portogallo (3 ore e 47 minuti) e in Slovenia (3 ore e 37 minuti). Segue la Grecia con 3 ore e 22 minuti. Mentre solo in 3 dei 27 paesi Ue basta meno di un'ora di lavoro per pagare la connessione internet di un mese: 44 minuti in Finlandia, 46 in Lussemburgo e 48 in Germania. In Italia invece occorrono 2 ore e 1 minuto di lavoro.

È importante però sottolineare che comparare i costi degli abbonamenti internet tra vari paesi è un'operazione complessa, perché le aziende tendono a costruire i loro abbonamenti secondo criteri che cambiano significativamente da una ditta all'altra. Incidono ad esempio le garanzie di buona esecuzione o i pacchetti di servizi offerti insieme alla connessione internet (come i dati sul cellulare, gli abbonamenti Tv, ecc.)

European data journalism network, i dati nel resto dell'Europa

Openpolis fa parte dell'European data journalism network, una rete di realtà che si occupano di data journalism in tutta Europa. La versione originale di questo articolo è di Obc Transeuropa, un giornale europeo, ed è partner di Edjnet. I dati relativi alle offerte più convenienti nei vari paesi Ue sono consultabili e scaricabili qui. Mentre qui si trovano i dati sulla velocità di download disponibile nei vari stati e qui quelli sui salari medi.

 

Foto: Thomas Jensen - licenza

PROSSIMO POST
Informativa

Questo sito utilizza solo cookie tecnici. È possibile leggere l’informativa cliccando qui.